Stampa3d e Beni Culturali

di admin

> FOTOGALLERY STAMPA 3D BENI CULTURALI
> FOTOGALLERY OPERE A TEMA SACRO

La stampa 3D è ormai universalmente utilizzata nel campo dei Beni artistici e Culturali grazie al rilievo 3D e alla possibilità di ricreare i modelli tridimensionali virtuali e digitali dei manufatti, reperti o opere artistiche, mediante acquisizioni dirette effettuate con scanner 3d ad alta precisione.

Acquisendo i dati volumetrici dell’opera o manufatto di riferimento mediante tecnologie dirette (scansioni 3d) o indirette (ricostruzioni mediante software), è possibile rigenerarne il suo modello digitale tridimensionale in seguito stampabile e riproducibile con stampanti 3d in diversi materiali solidi, in qualsiasi scala di grandezza desiderata.
Una miniatura rispetto all’originale acquisito, una replica del tutto fedele all’originale per dimensioni, o un ingrandimento della stessa in scala aumentata.
I campi applicativi della stampa 3d diventano pertanto infiniti: sviluppare musei 3D online allestendo archivi digitali tridimensionali a scopo divulgativo e formativo; ricreare parti mancanti o perdute o deteriorate dal tempo da inserire nel restauro integrativo conservativo o utilzzare nel campo della scenografia; realizzare copie tattili di statue o busti scultorei fedeli alle opere originali (in scala 1:1) per l’allestimento di percorsi tattili museali alternativi specifici per ipovedenti.

La scansione e il rilievo 3d seguiti dalla stampa 3d consente di ricreare repliche e miniature di reperti da inserire nel merchandising museale o utilizzare come master per una successiva creazione di stampi da colata; ricostruire modelli solidi in miniatura (porzioni di fregi, plastici architettonici) rendendo concreti e fisici i modelli virtuali ricostruiti in 3d mediante realtà aumentata; realizzare bozzetti per studi preparatori, con tecniche non invasive, nei settori delle arti scultoree, dei beni culturali o del restauro.